Il Medico Opeomata Dott. Francesco Candeloro, classe ’67, riceve a Roma presso il suo studioin via di Sacco Pastore, 37.

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, ed i successivi perfezionamenti in Medicina Generale e Medicina Interna, ha deciso di approfondire lo studio dell’Omeopatia presso la scuola del Prof. A. Negro.

Successivamente ha preso parte alla realizzazione del libro “Aspettando Ippocrate”, di F. E. Negro, edito da Franco Angeli: in esso ha personalmente curato i capitoli riguardanti i principi della Medicina Omeopatica e la loro applicazione pratica.

Da diversi anni insegna Omeopatia, più volte ha preso parte a trasmissioni radio-televisive come esperto della materia e, sempre come omeopata, è frequente autore di articoli e conferenze a carattere scientifico-divulgativo.

Studi e formazione

Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita il 22/02/1996 presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Voto: 110/110 e lode.

Diploma di abilitazione alla professione di Medico Chirurgo conseguito nella I sessione dell’anno 1995/’96 presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Voto: 100/110.

Corso post-universitario di formazione professionale in Medicina Interna presso Scuola Medica Ospedaliera di Roma e Regione Lazio (Ospedale S. Camillo – Roma).

Biennio 1997/’98 – 1998/’99.
Corso di Omeopatia presso Scuola Italiana di Medicina Omeopatica Hahnemanniana. Direttore: Prof. Dott. A. Negro.

Triennio 1996/’97 – 1998/’99
Corso di Omeopatia presso Società Ambulatori di Medicina Omeopatica. Direttore: Prof. Dott. F. E. Negro.

Triennio 1997/’98 – 1999/’00
III Corso di Formazione specifica in Medicina Generale.

Biennio 1999/’00 – 2000/’01
VI Corso Post-Universitario in Medicina Interna presso Ordine Provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri. Direttore: Prof. Dott. S. Vulterini.

Gennaio – Aprile 2002
Corso di Emergenze Mediche presso Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio (Ospedale S. Spirito – Roma).

Febbraio – Giugno 2002
Corso di Rianimazione Cardiopolmonare e Defibrillazione Precoce per operatori sanitari (BLS-D) (EMT Urgenza – Roma)

Febbraio 2003
Corso di Medicina Interna presso Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio (Ospedale S. Giovanni – Roma)

Esperienze Professionali

Da Giugno ’97 ad Aprile ’99: medico volontario presso la II Divisione di Medicina Generale dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma. Primario: Dott. F. D’Amore.

Da Agosto ’98 ad Agosto 2003: ho effettuato numerose sostituzioni di Medicina Generale

Da Maggio ’99 ad Ottobre ’00: ho preso parte alle attività di reparto ed ambulatoriali degli Ospedali S. Giacomo, N. R. Margherita e Bambino Gesù di Roma, nell’ambito del III corso di Formazione specifica in Medicina Generale.

Da Gennaio ’00: sono libero professionista in qualità di medico omeopata

Da Giugno ’01: lavoro presso i presidi sanitari (legge 626) delle società del gruppo Enel per conto della S.M.A. – Servizi Medici Aziendali – di Roma.

Da Ottobre ’01: ricopro incarichi di Medicina del territorio e Continuità Assistenziale per le diverse ASL di Roma e Provincia.

Da Dicembre ’03: sono titolare di Assistenza Primaria (Medicina Generale) per la ASL RMA.

Lavori Clinici

Trattamento della psoriasi in Omeopatia – Cattedra di Dermatologia dell’Università “Tor Vergata” di Roma. Direttore: Prof. Dott. S. Chimenti.

Pubblicazioni Editoriali

“Aspettando Ippocrate” di F. E. Negro, edito da FrancoAngeli.

Insegnamento

Da ottobre 2002 sono docente di omeopatia per il centro S.A.M.O. di Roma.

Da ottobre 2007 a Gennaio 2007 ho tenuto un seminario, per conto della società Boiron, avente per argomento il Repertorio omeopatico e la sua coretta utilizzazione diagnostica in omeopatia.

Da Gennaio 2008 a Maggio 2008 sono stato docente nell’ambito del corso intitolato Argomenti di omeopatia di interesse pediatrico e neonatale tenutosi per la Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio

Da Gennaio 2011 a Giugno 2011 sono stato docente del corso avanzato di metodologia omeopatica intitolato Dalla legge di similitudine alla legge di massima similitudine tenutosi per la Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio

Sono autore di corsi di FAD che mirano alla formazione avanzata in Omeopatia

Classica o Unicista:

A) Repertorio cartaceo e repertorio computerizzato – approccio ragionato per un loro utilizzo corretto ed efficace;

B) Metodologia omeopatica avanzata – dalla legge di similitudine alla legge di massima similitudine;

C) Materia Medica dinamica – i 14 rimedi che curano la dynamis o Energia vitale

Attività scientifico-divulgativa

Nell’Aprile 2004 ho preso parte, in qualità di esperto di omeopatia, ad una puntata della trasmissione televisiva di Raitre Cominciamo Bene

Ad Agosto 2005 ho preso parte, sempre come esperto di omeopatia, ad una trasmissione del canale digitale Rai, RaiUtile, sullo stress da rientro

Da Ottobre 2004 effettuo conferenze sull’omeopatia e la sua applicazione pratica c/o diversi centri medici e culturali.

Da numerosi anni, ormai, collaboro con la rivista on line solaris.it, per la quale redigo periodicamente articoli di filosofia omeopatica e di divulgazione clinica.

Aggiornamento Professionale


Partecipazione a numerosi seminari e convegni riguardanti argomenti di Medicina Generale, Medicina Interna e Omeopatia

• Maggio 1999: I nuovi farmaci tra teoria e pratica clinica
• Maggio 1999: Le flebiti: aggiornamenti in diagnostica e terapia
• Settembre 1999: Immunoterapia specifica in allergologia pediatrica: attualità e prospettive
• Ottobre 1999: La raccolta del caso in Medicina Omeopatica
• Novembre 1999: La vertigine nell’anziano
• Gennaio 2000: La nutrizione artificiale: dall’Ospedale al domicilio
• Aprile 2000: Le Emergenze Cardiologiche: dal territorio all’Ospedale
• Giugno 2000: Farmaci e qualità della vita
• Settembre 2000: Dipartimenti di Emergenza a Roma nel 2000: analisi e prospettive
• Ottobre 2000: II Congresso Nazionale F.I.A.M.O.: L’analisi del caso in Omeopatia
• Novembre 2000: Le sindromi Linfoproliferative nell’anziano
• Novembre 2000: Problemi di terapia nella pratica quotidiana
• Febbraio 2001: Aspetti psicoimmunologici in età evolutiva
• Aprile 2001: XIII forum Nazionale di Gastroenterologia clinica
• Febbraio 2002: Il dermatologo ed il medico di Medicina Generale
• Aprile 2002: XIV forum Nazionale di Gastroenterologia clinica
• Maggio 2002: Le mucositi delle vie aerodigestive superiori: diagnosi e trattamento
• Novembre 2002: Asma bronchiale – percorsi diagnostico terapeutici
• Febbraio 2003: La mente virtuale – prendersi cura dell’uomo nella società tecnologica
• Maggio 2003: I giornata di aggiornamento nella terapia del dolore
• Giugno 2003: Aspetti Emergenti dell’ ipertensione arteriosa
• Novembre 2003: Insufficienza Cerebro-Vascolare
• Aprile 2004: Il cuore ed il rene nell’ ipertensione arteriosa
• Giugno 2004: Aprroccio multidisciplinare alla colonna vertebrale
• Giugno 2004: Gli psicofarmaci: molecole, indicazioni e modalità d’uso
• Novembre 2004: Gestione del paziente a rischio di ictus: formazione e aggiornamento
• Novembre 2004: Prevenzione oncologica nello studio del MMG
• Novembre 2004: Ruolo del MMG nel primo approccio al pz. depresso
• Novembre 2004: Sindromi coronariche acute: risposte concise a quesiti mirati
• Maggio 2005: Materia Medica Omeopatica e casi clinici
• Maggio 2005: Gestione del pz. iperteso a rischio d’ictus: II parte
• Giugno 2005: La gestione del pz. emicranico
• Giugno 2005: Terapia dell’ipertensione arteriosa nell’anziano
• Settembre 2005: Ipertensione e rischio cardio e cerebrovascolare
• Novembre 2005: Ipertensione arteriosa e patologia d’organo
• Novembre 2005: Ipertensione arteriosa e declino cognitivo
• Dicembre 2005: Intossicazione da paracetamolo (FAD)
• Dicembre 2005: Malattia di Meniere (FAD)
• Dicembre 2005: Obesità (FAD)
• Dicembre 2005: Pediculosi del capo (FAD)
• Marzo 2006: La grande omeopatia classica
• Marzo 2006: Journees de l’institut Boiron
• Maggio 2006: Le patologie prostatiche tra MMG, Urologo e nuove evidenze scientifiche
• Maggio 2006: Ipertensione e rischio cardio e cerebrovascolare
• Maggio 2006: La gestione integrata del danno cardiovascolare e renale
• Giugno 2006: Aggiornamenti in Neurologia – Cefalee e sonno
• Luglio 2006: Cardiomeg: gestione del rischio cardiovascolare globale in Medicina Generale
• Ottobre 2006:Spiromeg: utilità della spirometria nella pratica quotidiana del MMG
• Ottobre 2006: Attività educazionale inerente la Sindrome Metabolica
• Marzo 2007: Ipertensione ed emergenze cardiologiche
• Giugno 2007: Nuove strategie nella gestione del paziente a richio CV
• Giugno 2007: Il paziente difficile: la SINCOPE
• Settembre 2007: La prostata a 360 gradi
• Ottobre 2007: Ipertensione e rischio cerebrovascolare
• Maggio 2008: Basi fisiopatologiche e gestione dell’asma bronchiale (Fad)
• Giugno 2008: La gestione del paziente con diabete tipo 2
• Giugno 2008: Dall’ipertensione arteriosa al paziente iperteso per il raggiungimento del controllo pressorio
• Ottobre 2008: Confine tra neonato sano e neonato patologico
• Ottobre 2008: Cause rare e meno rare di ictus ischemico: diagnosi e terapia
• Novembre 2008: Allergie ed intolleranze alimentari come cause di disturbi intestinali: diagnosi e terapia
• Novembre 2008: Idrocefalo cronico nell’adulto: una forma di demenza senile curabile con la chirurgia
• Dicembre 2008: Aggiornamento in ipertensione arteriosa
• Febbraio 2009: Giornate teorico-pratiche di allergologia
• Marzo 2009: Comorbidità Respiratorie cardiovascolari
• Maggio 2009: Corso teorico-pratico di ECG per il medico di Medicina Generale
• Maggio 2009: Broncopneumopatia cronica ostruttiva: casi clinici
• Giugno 2009: La Medicina Integrata – dalle evidenze scientifiche alla responsabilità professionale
• Giugno 2009: Nuovi scenari della Dermatologia – aspetti medico-scientifici e comunicativi
• Ottobre 2009: Nuove acquisizioni sulla diagnostica e sull’approccio terapeutico del danno d’organo, nell’ Ipertensione arteriosa – Ruolo del Medico di Medicina Generale
• Novembre 2009: Prevenzione e terapia con statine: un binomio indispensabile
• Dicembre 2009: I disturbi del tratto digestivo inferiore
• Gennaio 2010: Malattia da reflusso gastroesofageo
• Febbraio 2010: Epatite B: management della patologia
• Aprile 2010: Nuove prospettive nel trattamento delle fratture vertebrali da osteoporosi
• Maggio 2010: La depressione in Medicina Generale: prevenire e curare
• Settembre 2010: Gestione integrata del paziente iperteso
• Ottobre 2010: Patologia renale e cardiovascolare nella pratica clinica
• Ottobre 2010: Le indagini diagnostiche al paziente con problemi gastroenterologici nel setting della MG
• Novembre 2010: Approccio al paziente con malattie infiammatorie croniche intestinali
• Dicembre 2010: Emicrania al centro
• Marzo 2011: Ruolo dell’ ACE inibizione nelle strategie terapeutiche moderne
• Maggio 2011: Cardiologia interattiva nel paziente anziano
• Settembre 2011: Il paziente iperteso lungo il continuum cardiovascolare
• Ottobre 2011: Corso di formazione nefrologica per i medici di medicina generale
• Novembre 2011: Il trattamento del rischio cardiometabolico
• Marzo 2012: Percorsi diagnostico-terapeutici in Cardiologia
• Maggio 2012: Viaggio tra le comorbidità – la medicina per un modello di salute sostenibile
• Ottobre 2012: Danni da fumo passivo in pediatria
• Ottobre 2012: Probiotici e riequilibrio della flora batterica intestinale
• Febbraio 2013: Aggiornamenti sulle precancerosi e tumori maligni cutanei e delle mucose visibili
• Marzo 2013: Il moderno approccio al paziente con malattia da deposito di urato
• Marzo 2013: Ruolo delle associazioni fisse nella terapia dell’ipertensione arteriosa
• Aprile 2013: Il paziente con stipsi cronica
• Giugno 2013: Approccio integrato al trattamento delle allergopatie respiratorie
• Ottobre 2013: IRMSO – I congresso internazionale di Medicina Omeopatica
• Novembre 2013: Aclidinium incontri territoriali – BPCO e altre forme di dispensa

VISITA OMEOPATICA

La visita omeopatica consta essenzialmente di due tempi principali: nella prima parte il medico rivolge al paziente una serie di domande, che hanno lo scopo di indagare sugli antecedenti familiari e su quelli legati al periodo dello sviluppo, nonché sulle eventuali malattie del passato e le relative cure effettuate; la seconda parte, invece, si sofferma sull’esame fisico dei singoli organi ed apparati, esattamente come avviene in una visita medica tradizionale. L’unico aspetto che la differenzia da questa, però, è l’insieme di domande riguardanti i sintomi attuali, quelli cioè che hanno condotto il paziente a rivolgersi al medico.

Metodologia della visita omeopatica
Le domande del medico omeopata si arricchiscono di una serie di quesiti che hanno come fine ultimo quello di spostare l’obiettivo della cura dal singolo sintomo o malattia del momento, alla persona intera intesa come malato. Proprio per questo il medico omeopata indagherà inizialmente alla ricerca di quei sintomi psicologici (paure, ansie, irritabilità, ecc.) e dell’intelletto (deficit di memoria, comprensione, ecc.) che più angustiano il nostro paziente; passerà poi a verificare le sue reazioni alle diverse condizioni atmosferiche, l’effetto dei soggiorni al mare o in montagna, quello del riposo e del movimento; valuterà quindi le preferenze alimentari e, all’opposto, quei cibi che provocano disgusto e repulsione; si soffermerà ancora sulla facilità o meno ad addormentarsi, l’esistenza di risvegli notturni e di sogni o incubi ricorrenti; passerà così ad analizzare la vita sessuale del paziente ed i possibili problemi ad essa legati; studierà infine tutte quelle secrezioni ritenute patologiche allo scopo di verificarne aspetto, colore, odore, ecc.

Tutto questo nel pieno rispetto di quella visione olistica dell’essere umano, proposta dalla Medicina Omeopatica, in virtù della quale quando un organo od una funzione sono alterati è in realtà l’organismo intero ad essere malato: la malattia è dunque solo la localizzazione finale di questo squilibrio generale; la guarigione definitiva potrà allora ottenersi solamente curando l’individuo in tutta la sua interezza.

Quando effettuare una visita omeopatica
E’ necessario effettuare una visita omeopatica tutte quelle volte che il disturbo, o la malattia da cui si è affetti, abbiano tendenza a recidivare con frequenza o comunque a cronicizzare: questo andamento, infatti, indica che l’organismo, a causa di una perturbazione permanente del suo fisiologico funzionamento, non è più in grado di pervenire spontaneamente alla guarigione. La visita, allora, ha lo scopo proprio di individuare tale perturbazione che, opportunamente trattata, permetterà alla persona di tornare in buona salute come effetto della ritrovata armonia funzionale dei suoi organi e dei suoi apparati.


[youtube http://www.youtube.com/watch?v=pw6zWF9j7xQ&w=560&h=315]

Info Orari

Lunedi

09:00 - 19:00

Martedi

09:00 - 19:00

Mercoledi

09:00 - 19:00

Giovedi

09:00 - 19:00

Venerdi

09:00 - 19:00

Sabato

-

Domenica

-

Indirizzo

Il nostro indirizzo:

Via di Sacco Pastore, 37 - Roma

Telephone:
Contatta Adesso

Lascia una Recensione

Diagnosi
Cura
Prezzo
Publishing ...
La tua recensione risulta inviata con successo
Please fill out all fields